non solo Emilia_“Sapremo ricominciare”

Posted on 25 giugno 2012

0


From: “Giuseppe Gatti” <giuseppe.gatti@unimore.it>
To: <docenti@unimore.it>
Date: Mon, 25 Jun 2012 12:33:56 +0200

Il comune dove sono nato (Moglia) e dove risiedo con mia madre, si trova all’incrocio tra le province di MN – MO – RE. Il centro storico si trova a 2 km dall’Emilia. Siamo quindi, come recita un articolo della Gazzetta.di Mantova “seduti sulla bocca del drago”.

Le foto che vi mando sono, in qualche modo, i simboli dei due eventi terribili che hanno colpito la piccola comunità mogliese. [vedi link alle foto dalla Gazzetta di Mantova on line]
Il grave terremoto del 20/5 ci ha colpiti all’improvviso, come un pugno allo stomaco, ci ha ferito, ma ha risvegliato una solidarietà, una partecipazione
un senso di responsabilità forti. Già due giorni dopo eravamo pronti per ricucire le ferite e ricostruire.
Le tre forti scosse del 29 maggio e quella del 3 giugno ci hanno messi al tappeto.
La Chiesa, il Municipio sono da abbattere. Le scuole elementari e medie sono inagibili.
Il teatro è inagibile, così come lo sono i cimiteri, le banche e la maggior parte degli esercizi commerciali.
Quasi 1000 persone su 6000 abitanti hanno la casa molto lesionata o inagibile.
Ci sentiamo più soli e più deboli. Si parla molto dei Comuni dell’ Emilia, giustamente, perché più colpiti, ma dei Comuni mantovani si parla poco.
Sappiamo che sarà tutto più difficile. Che non basteranno pochi mesi, così come non basteranno i soldi stanziati.
Siamo coscienti, ormai, che tocca a noi riprendere il coraggio per andare avanti, ricostruire le cose e risollevare la comunità.
“Sapremo ricominciare”

Grazie a tutti, chiedo scusa, spero di non aver dimenticato nessuno.
Giuseppe Gatti

[Inserito da MR]

Advertisements