Una proposta per le scuole: conoscenza attiva del territorio

Posted on 13 luglio 2012

0


La ripresa delle attività scolastiche potrebbe essere l’occasione per coinvolgere tutti gli studenti della zona in un periodo di studio e apprendimento che abbia come oggetto la struttura, le caratteristiche e le problematiche del territorio.
[dal post di Paola Mengoli, riprendiamo un punto sul ruolo degli studenti nella ricostruzione]
In alcune parti del mondo si parla di curricolo locale, ma dalle nostre parti sembra impossibile scindere questa definizione da aspetti folcloristici e antiquati. Servirebbe una regia, capace di coinvolgere presidi e docenti, convincendoli che si può fare e ha senso farlo. Nel territorio servirebbero strumenti, informazioni e metodologie capaci di suggerire ai docenti come costruire (o consolidare ciò che fanno già?) azioni concrete di rilevazione delle informazioni sul territorio, analisi dei problemi e progettazione delle soluzioni: un context based curriculum che adotti la ricerca e la rilevazione diretta come metodologie. C’è un problema di tempi (le scuole si avviano a settembre) e specialmente di risorse umane. Su un progetto di questo tipo, Officina Emilia può mettere a disposizione competenze e capacità progettuali già sperimentate nelle attività realizzate attraverso i laboratori didattici [www.offinaemilia.unimore.it]

> su questo tema guarda anche Ricostruiamo con un’idea di scuola

Annunci